L’ emozione delle Processioni in Penisola Sorrentina.

Gli Incappucciati Bianchi e Neri

Processione Bianca – giovedì notte processione nera – venerdi sera

Sorrento, il Venerdì santo, cambia aspetto: per le strette vie del centro storico non sentirete le voci schiamazzanti delle comitive di turisti ma la musica solenne delle marce funebri, le strade non saranno invase da auto e torpedoni ma da lunghe file di incappucciati

A Sorrento due processioni famosissime.
. La prima, è conosciuta come processione “bianca”, per il colore delle vesti e dei cappucci che indossano i partecipanti e si svoIge neI cuore deIla notte tra il Giovedì ed il Venerdì Santo. Il corteo rappresenta, nella mentalità popolare, la ricerca di Maria del Figlio condannato a morte.

La sera del Venerdì Santo, invece, dalla chiesa dei Servi di Maria, parte il funerale del Cristo Morto. GIi incappucciati sono tutti vestiti di nero, così come la statua della Madonna Addolorata che segue il simulacro del Figlio morto.

La prima processione è di certo la più suggestiva e commovente, anche perché ha luogo nelle ore più buie della notte, la seconda e invece molto più solenne

.

Sarà difficile trattenere l’emozione all’ascolto dello straziante canto del Miserere, che, intonato da circa duecento cantori implora il perdono Divino per i peccati commessi dall’umanità.

Il momento di commozione più alta è rappresentato dal simulacro del Cristo Morto. Questa statua è un vero e proprio capolavoro di scultura lignea settecentesca. Di autore ignoto, la statua del Cristo Morto, visibile nella chiesa dei Servi di Maria, sarebbe opera secondo le leggende popolari, di un condannato a morte che rifugiatosi per scampare alla cattura nella chiesa dell’Arciconfraternita della Morte, si sarebbe sdebitato con i confratelli realizzando questa vera e propria opera d’arte.

Tantissime le persone che assistono a queste processioni.

Ecco orari e percorsi delle due processioni

Processione Bianca
Venerdì Santo 19 aprile 2019, ore 3 a.m

Via Fuoro, vico II Fuoro, corso Italia, piazza Tasso, via San Cesareo, via Tasso, via Vittorio Veneto, via San Francesco, piazza Sant’Antonino, via Luigi De Maio, piazza Tasso, via Correale, via Bartolomeo Capasso, corso Italia, piazza Tasso, corso Italia, via Parsano Vecchio, via del Mare, via Fuoro e rientro alla chiesa dell’Annunziata.

Processione del Cristo Morto
Venerdì Santo 19 aprile 2019, ore 21

Via Sersale, via degli Aranci, corso Italia, piazza Tasso, corso Italia, via Capasso, via Correale, piazza Tasso, via San Cesareo, via Tasso, via Vittorio Veneto, via San Francesco, piazza Sant’Antonino, via Luigi De Maio, piazza Tasso, corso Italia, al rientro azione liturgica e benedizione con il Legno della Croce, rientro nella Chiesa dei Servi di Maria.